giovedì 16 ottobre 2014

Petizione al Parlamento Europeo

DIRITTI UMANI E TUTELE PER I CAREGIVER FAMILIARI ANCHE IN ITALIA! PARTE LA RACCOLTA FIRME PER LA PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO

E' ormai chiarissimo che in Italia non c'è alcuna volontà politica ne' sociale di sostegno ai Caregiver Familiari, ossia persone che si curano in ambito domestico di un proprio familiare non autosufficiente, 24 ore su 24 e 365 giorni l'anno, che vivono in situazioni simili alla schiavitù per una scelta d'amore, senza alcun accesso ai diritti umani fondamentali come quello al riposo, alla salute, alla vita sociale, alla realizzazione personale. 
L'assordante silenzio della politica dopo oltre 20 anni di promesse e il rifiuto della magistratura di condannare un criminale vuoto legislativo, ci costringono a cercare altre strade fuori dai confini di un'Italia matrigna sempre più aggressiva nei confronti delle fasce deboli e sempre più complice e compiacente verso i ricchi, i potenti, i collusi, i delinquenti...
Le petizioni in Italia vengono considerate carta straccia, le firme di centinaia di migliaia di persone valgono meno di niente mentre presso il Parlamento Europeo è stata istituita una Commissione per le Petizioni che sembra prenda molto sul serio le istanze dei Cittadini. 
Bene, è questo il prossimo passo che faremo. Lo scopo è di inondarli di firme, di Italiani e non, che a questo massacro non ci stanno e che ritengono i diritti fondamentali dell'uomo un bene universale PER TUTTI!
Contiamo sulla partecipazione di tutti i cittadini, CHIUNQUE SIA MAGGIORENNE PUO' FIRMARE, anche chi non è coinvolto nelle nostre drammatiche situazioni.
Raccoglietene più che potete lasciando - e ritirando in un secondo tempo - i fogli/firma presso i negozianti, i vicini, i colleghi, le ASL, i centri di riabilitazione, le Associazioni, organizzate banchetti di raccolta, fate tutto ciò che vi viene in mente. 
I fogli firma sono due, uno più esteso con spiegazioni più approfondite, ed uno con il solo testo della petizione. Fate firmare o l'uno o l'altro, saranno valide in entrambi i casi.

L'indirizzo presso cui inviare le firme (in originale!) è il seguente:
Coordinamento Famiglie Disabili 
C/O Bellini 
Via dei Remondini 138
00128 ROMA RM

Solo insieme ce la  possiamo fare! 
AL LAVORO E .... FORZA!!!

Info: 
Simona tel. 333 9294288
Chiara tel. 333 9426324


18 commenti:

  1. Buondì, vorrei spargere la petizione, ma avrei bisogno saper il numero firme necessarie, e la data di fine raccolta.
    Grazie

    Massimiliano Lucente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è previsto un numero minimo di firme ma vorremmo raccoglierne tante da inondarli! Chiuderemo la raccolta a Dicembre

      Elimina
  2. nn si puo' fare anche su Fb?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Le firme devono essere poste in calce al modulo e poi inviate, in originale, al Parlamento Europeo.

      Elimina
  3. L'indirizzo dove inviare le firme è:

    Coordinamento Famiglie Disabili
    C/O Bellini
    Via dei Remondini 138
    00128 ROMA RM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilmente mi invii il modulo? Su face,grazie!

      Elimina
  4. Devono essere stampati in un formato particolare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si scaricano i moduli per la raccolta firme. se sei su face ti invio i file da scaricare
      la mia pagina è, reny dado

      Elimina
    2. in un normale formato di foglio 4x4, i moduli che scarichi sono già predisposti

      Elimina
  5. Risposte
    1. si possono spedire come posta ordinaria, però se fossi io le spedirei a mezzo raccomnadata

      Elimina
  6. non esiste possibilità di firmare online ?
    Oggi ho potuto firmare via PDF il contratto della RCAuto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto presto verrà fissato un protocollo alla nostra petizione e sarà messa sul sito del Parlamento Europeo. A quel punto, previa registrazione, ognuno di noi potrà esprimere il nostro sostegno on line. Raccomando molta attenzione nei prossimi mesi perché ci sarà da fare per tutti!
      (un consiglio: per avere informazioni in tempo reale iscrivetevi con la vostra mail a questo Blog)

      Elimina
  7. Scusate.Si possono firmare ancora i moduli e spedire all'indirizzo di roma ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la raccolta firme procede fino a quando la petizione non sarà calendarizzata al Parlamento Europeo: ogni mese invieremo le firme raccolte ed altri documenti sulla nostra battaglia. Quindi...buon lavoro a tutti noi!!

      Elimina
  8. Vorrei sapere se avete comunicato ai mass media la grande notizia della convocazione al Parlamento europeo il prossimo 17 settembre. Non ho letto né visto né sentito niente. Grazie.

    RispondiElimina